Piazza J. S. Bach 5 20064 Gorgonzola (MI)

di nuzzi psicologo psicoterapeuta gorgonzola

Consulenza psicologica

consulenza psicologica

Che cos’è la consulenza psicologica? Da chi viene erogata?

La consulenza psicologica è costituita da un parere specialistico in riferimento ad una o più problematiche o dubbi esistenziali.

Può riguardare la psicopatologia, i sintomi clinici, le relazioni, l’individuo, la coppia, la famiglia, l’età evolutiva, questioni di psicologia giuridica quali mobbing, stalking, valutazione minori, capacità genitoriali, perizie, certificazioni.

Soltanto uno psicologo abilitato e iscritto all’Ordine degli Psicologi può erogare le suddette prestazioni, secondo la Legge n. 56/89.

A seconda delle prestazioni specifiche di cui si occupa, lo psicologo avrà conseguito, oltre alla laurea quinquennale (3 + 2) in psicologia, relativi tirocini e abilitazioni, anche una o più specialità post-universitarie. Nel mio caso, specializzazione in psicoterapia (4 anni) e master in psicologia giuridica, criminologia, neuropsicologia (2 anni).

Qual è il mio modo di effettuare la consulenza psicologica?

Le consulenze psicologiche non sono tutte uguali.

Alcuni fattori, come la qualità e l’ampiezza della formazione, nonché l’esperienza del professionista, possono influire significativamente sul modo di erogare una consulenza psicologica. Ecco il mio metodo.

  • Singola consulenza: seduta di 60 minuti (individuale) o 90 minuti (di coppia o familiare) circa focalizzata sulla richiesta, con l’obiettivo di chiarire il campo del problema attraverso uno sguardo specialistico. Si conclude con un parere orientativo in merito a quanto richiesto.
  • Consulenza complessa: si articola in 4 incontri (durata come sopra) focalizzati all’inquadramento del problema o della richiesta, all’approfondimento anamnestico, biografico, relazionale, mediante colloquio, questionari o test, alla formulazione di un’eventuale diagnosi psicopatologica o di funzionamento, con indicazione finale, se necessario, di trattamento (supporto psicologico, psicoterapia, etc.). La consulenza in psicologia giuridica segue invece un processo differente in base alla specificità della richiesta.

La consulenza psicologica può essere sufficiente a risolvere il problema esposto?

A volte sì, anche se, nella maggior parte dei casi, la naturale prosecuzione di una consulenza psicologica è l’inizio di una psicoterapia oppure di un supporto psicologico fino al superamento della criticità riportata.

A volte, a seguito della consulenza psicologica, lo psicologo può suggerire al paziente di rivolgersi ad altri professionisti (medico psichiatra, avvocato, mediatore familiare, etc.), in integrazione oppure in alternativa al prosieguo del trattamento psicologico.

Lo psicologo può rifiutarsi di erogare una consulenza psicologica?

Sì, è possibile, per esempio nel caso la richiesta provenga da una persona che intrattiene o ha intrattenuto rapporti privati con il professionista, anche nel caso ciò riguardi parenti e amici, o in altre situazioni previste dal codice deontologico.

Consulenza psicologica: lo psicologo deve essere anche psicoterapeuta?

Non è necessario che lo psicologo abbia conseguito la specializzazione in psicoterapia per effettuare una consulenza psicologica, è sufficiente la formazione universitaria in psicologia e successiva abilitazione professionale, nonché iscrizione all’ordine degli psicologi.

Tuttavia, qualora dalla consulenza psicologica dovesse emergere il bisogno di un trattamento psicoterapeutico, sarà necessario l’invio ad un altro collega munito di specializzazione.

La consulenza psicologica può anche avvenire online?

Sì, è possibile, lo psicologo online ha ormai attecchito e la pratica è sempre più diffusa. Personalmente, ritengo che tale opzione vada sempre valutata in maniera specifica, per poter garantire una prestazione davvero adeguata.

Contattami via WhatsApp
Come posso aiutarti?
Benvenuto,
come posso aiutarti?
Chiamami